SGM e Scala Interprise: un’odissea

E’ diventata ormai un odissea, quella delle lavoratrici e lavoratori della Associazione Temporanea di Imprese fra SGM S.r.l. e SCALA ENTERPRISE S.r.l., addetti alle pulizie, all’accoglienza e ai servizi tecnici e amministrativi presso numerosi uffici del comune di Civitavecchia. 

L’ennesima denuncia, dopo quella dell’associazione Onda Popolare, arriva dal Consigliere Comunale, Patrizio Scilipoti e il Segretario della Filcams CGIL, Fausto Quattrini.

“Siamo ormai a fine settembre – riferisce Fausto Quattrini – e i lavoratori non hanno ancora percepito lo stipendio di Agosto. Il disagio, ormai, è costante, e addirittura si accresce in questo periodo in cui l’apertura delle scuole e le spese per libri e materiali didattici rappresentano per le famiglie un ulteriore problema. Nella giornata del 18 Settembre – prosegue – ho provveduto a mandare una segnalazione all’ANAC, Prefettura di Roma, Commissione di Garanzia all’ attuazione dei servizi pubblici essenziali, all’ Associazione Temporanea di Imprese fra SGM S.r.l. e SCALA ENTERPRISE S.r.l. e per conoscenza al Comune di Civitavecchia. Non siamo più disposti a tollerare un atteggiamento del genere da parte dell’azienda, i continui ritardi dei pagamenti degli emolumenti non vengono neanche più comunicati, come se si trattasse di normale procedura, e i tempi continuano ad allungarsi. Per questo nella nota, da me inviata, richiedo una nuova, urgente convocazione presso il Prefetto che coinvolga tutte le parti interessate dalla problematica”.

E non mancano nemmeno le prese di posizione politiche:

“Ritengo che il silenzio del Sindaco e della maggioranza, tutta, sulla vertenza – sostiene il Consigliere Patrizio Scilipoti – non sia di aiuto, anzi, oggi più che mai, serve il lavoro sinergico tra istituzioni e parti sociali per ripristinare un disagio che stanno pagando solo i lavoratori. Questo dimostra che una politica di austerità, caricandone le conseguenze e i disagi ai cittadini con servizi scadenti e l’assenza di qualunque tutela, non funziona né per il lavoro né per i cittadini. Questa vertenza – continua Scilipoti – ha preso una brutta piega sin dall’inizio, con la riduzione del 19% del monte ore lavorative. Si traduce l’esigenza di razionalizzazione in una politica che ha gravato solo ed esclusivamente sulla fascia più debole, cioè i lavoratori. Ricordiamo che benché a fronte di tale taglio, l’Amministrazione Comunale avesse integrato le ore in appalto con Determina Dirigenziale N°1763 del 14/09/2017, i lavoratori non hanno ad oggi, un anno dopo, visto nessun cambiamento: che fine hanno fatto quelle ore in più? Parliamo di oltre 10.000 ore di lavoro, resesi disponibili con l’integrazione sull’appalto e in seguito a licenziamenti e pensionamenti di personale.  Come sono state gestite queste ore? E i servizi oggetto di appalto che dovevano da esse vedersi integrati? Quanto effettivamente, queste modifiche hanno portato nelle casse delle aziende raggruppate in ATI o hanno permesso risparmi per le casse comunali? Ma soprattutto, dal momento che tali risorse erano destinate ai lavoratori portati ormai alla soglia della povertà, perché non si è vigilato affinché fossero effettivamente così utilizzate? Infine, come già evidenziato, risulta siano state effettuate assunzioni non tenendo conto delle lavoratrici e lavoratori della Miorelli che sono stati scorporati dall’appalto e che oggi effettuano servizio presso il tribunale con una riduzione del 70% circa dell’orario di lavoro, in deroga ai parametri contrattuali previsti e che vede il livello salariale medio di 300 € mese. Ho già chiesto da tempo alla commissione lavoro del comune e al Sindaco, – Conclude il Consigliere – in accordo con i sindacati, di segnalare e chiedere un incontro con il Ministero del Lavoro e di Giustizia, ma ad oggi nessuna risposta è pervenuta. Nel rappresentare tutta la mia vicinanza ai lavoratori interessati, continuerò a dare il mio sostegno istituzionale ai sindacati affinché questa vicenda venga risolta una volta per tutte e che venga fatta luce sulla gestione di questi servizi.”

Patrizio Scilipoti                                                                              Fausto Quattrini
Consigliere Comunale                                                                  Segretario Filcams CGIL

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...